NapoliWithMe - Vivi la Città con l'Espressione Positiva
Espressione Positiva
Questi Fantasmi

Questi Fantasmi

Questo è un percorso molto particolare, ideato dal team di Anima di Napoli in collaborazione con NWM, la visita segue un percorso alternativo alle solite visite guidate infatti, prevede un'accompagnatrice travestita secondo il percorso scelto per i visitatori che vogliono immergersi interamente nell'animo della Napoli settecentesca, cioè da dama insaguinata, visto il percorso esoterico, che comprenderà anche i racconti delle storie più toccanti legati a fantasmi storici della città.

Come prima tappa,l'appuntamento è fissato per le ore 10:00 a Piazza del Gesù, ci sarà il racconto della tragica storia di Giovanna D'Angiò, il cui corpo aleggia ancora nel largo della Chiesa di Santa Chiara, che sarà la nostra seconda tappa prevedendo la visita alla chiesa e i racconti degli amori clandestini tra le suore e i monaci dei conventi dirimpettai.

Terza tappa del percorso prevista per le ore 11.30, sarà la visita al Palazzo Filomarino e il racconto della storia del Fantasma Pescatore che a Napoli riecheggia da tempo, lasciando ancora sospetti nei rumori e nelle ombre che ogni tanto gli abitanti del palazzo temono ancora. Per le ore 12:00 arriveremo a Piazza San Domenico Maggiore dove il fantasma di Maria D'Avalos resta ancora una famosa leggenda, visitando poi la Cappella di SanSevero, dove il Principe Raimondo Di Sangro svolgeva i suoi esperimenti rimasti ancora oggi con molti punti interrogativi.

Ultima tappa, che si terrà dopo l'ora di pranzo, sarà la Chiesa di Santa Maria delle anime al purgatorio, detta anche la chiesa delle "cap e mort", cioè tradotto la chiesa dei teschi, infatti in questa chiesa, troviamo dei resti di corpi di persone decedute durante la pestilenza che non avevo soldi per una degna seppellitura, resti a cui sono legate delle terribili leggende.

Il percorso ha il prezzo di 15 Euro

© NapoliWithMe 2018 - Website by emawebdesign.com

NapoliWithMe on Facebook NapoliWithMe on Twitter NapoliWithMe on YouTube